Apparenza

Quante pozzanghere che si spacciano per mare.

Cit.

Annunci

I nostri sensi, i nostri istinti e la nostra immaginazione, sono sempre un passo avanti alla nostra ragione.

– Octavio Paz –

Cerco di vivere

Alcuni fumano, altri bevono, altri si drogano e altri si innamorano: ognuno si uccide a modo suo.

– Gabriel García Marquéz –

Universo

L’universo non ti punisce.

Non ti benedice.

Non ti controlla.

L’universo risponde alle vibrazioni che crei tu.

Cit.

Non va bene niente quando lo vogliamo

«Ti amo, ma in questo momento non me la sento di stare con nessuno » («Non ti amo e me la sentirei benissimo di stare con qualcuno, purché sia qualcun altro: uno/ una che mi faccia penare e non mi dia il suo amore gratis come fai tu»)

«Sono ancora bloccato (bloccata) dal ricordo di una precedente storia» (« Non mi piaci abbastanza per farmi dimenticare una scottatura che ho preso in passato»)

«Ho paura di legarmi troppo a te» («Non ho nessuna voglia di legarmi a te»).

«Ho paura di farti soffrire» (« Ho paura che tu mi asfissi con il tuo amore: posso fare a meno di te, anche se ogni tanto avrò bisogno di telefonarti [facendoti soffrire] per avere una conferma del mio fascino. Almeno finché non trovo qualcuno/ a di cui innamorarmi davvero»).

«Non ti merito» (« Non ti amo abbastanza per reggere una storia impegnativa come quella che tu vuoi avere con me»).

«Siamo troppo uguali» («Con te mi annoio»).

«Siamo troppo diversi» (« Non solo mi annoio, ma mi innervosisco pure»).

– Massimo Gramellini –

Catastrofi

I cataclismi improvvisi che si verificano in natura creando stragi e rovine, non sono “atti di Dio”. Tali disastri risultano dai pensieri e dalle azioni dell’uomo. Dovunque l’equilibrio vibratorio del bene e del male nel mondo viene turbato da un accumulo di vibrazioni cattive, come risultato dei pensieri e degli atti malvagi dell’uomo, vedrete accadere devastazioni come quelle che abbiamo sperimentato recentemente.”

“Il mondo continuerà ad avere guerre e calamità naturali finché tutti gli uomini non correggeranno i loro pensieri e comportamenti negativi. Le guerre non sono create da un atto divino inevitabile, ma dal diffuso egoismo materiale. Bandite l’egoismo: individuale, industriale, politico e nazionale, e non avrete più guerre. Quando la materialità predomina nella coscienza dell’uomo, c’è un’emissione di sottili raggi negativi, la loro forza accumulata turba l’equilibrio elettrico della natura, ed è allora che accadono terremoti, alluvioni e altri disastri. Dio non ne è responsabile! L’uomo deve controllare i propri pensieri prima di poter controllare la natura.

Paramahansa Yogananda

Cosa significa amare: amori e disamori, di Alessandro D’Avenia – Corriere.it

via Cosa significa amare: amori e disamori, di Alessandro D’Avenia – Corriere.it

 

26814854_10212747544900857_1191990156554622226_n