L’elefante incatenato

Vogliamo condividere con voi questo breve racconto di George Bucay (psicologo, drammaturgo e scrittore):

“Quando ero piccolo adoravo il circo, mi piacevano soprattutto gli animali. Ero attirato in particolar modo dall’elefante che, come scoprii più tardi, era l’animale preferito di tanti altri bambini. Durante lo spettacolo quel bestione faceva sfoggio di un peso, una dimensione e una forza davvero fuori dal comune. Ma dopo il suo numero, e fino ad un momento prima di entrare in scena, l’elefante era sempre legato ad un paletto conficcato nel suolo, con una catena che gli imprigionava una delle zampe. Eppure il paletto era un minuscolo pezzo di legno piantato nel terreno soltanto per pochi centimetri. E anche se la catena era grossa e forte, mi pareva ovvio che un animale in grado di sradicare un albero potesse liberarsi facilmente di quel paletto e fuggire. Era davvero un bel mistero. Che cosa lo teneva legato, allora? Perché non scappava? Quando avevo cinque o sei anni nutrivo ancora fiducia nella saggezza dei grandi. Allora chiesi a un maestro, a un padre o a uno zio di risolvere il mistero dell’elefante. Qualcuno di loro mi spiegò che l’elefante non scappava perché era ammaestrato. Allora posi la domanda ovvia: “Se è ammaestrato, perché lo incatenano?”. Non ricordo di aver ricevuto nessuna risposta coerente.

Con il passare del tempo dimenticai il mistero dell’elefante e del paletto e ci pensavo soltanto quando mi imbattevo in altre persone che si erano poste la stessa domanda.

Per mia fortuna, qualche anno fa ho scoperto che qualcuno era stato abbastanza saggio da trovare la risposta giusta:

l’elefante del circo non scappa perché è stato legato a un paletto simile fin da quando era molto, molto piccolo.

Chiusi gli occhi e immaginai l’elefantino indifeso appena nato, legato al paletto.

Sono sicuro che, in quel momento, l’elefantino provò a spingere, a tirare e sudava nel tentativo di liberarsi.

Ma nonostante gli sforzi non ci riusciva perché quel paletto era troppo saldo per lui.

Lo vedevo addormentarsi sfinito e il giorno dopo provarci di nuovo e così il giorno dopo e quello dopo ancora…

Finché un giorno, un giorno terribile per la sua storia, l’animale accettò l’impotenza rassegnandosi al proprio destino.

L’elefante enorme e possente che vediamo al circo non scappa perché, poveretto, crede di non poterlo fare.

Reca impresso il ricordo dell’impotenza sperimentata subito dopo la nascita.

E il brutto è che non è mai più ritornato seriamente su quel ricordo.

E non ha mai più messo alla prova la sua forza, mai più…”

E noi a quanti “paletti” siamo incatenati?

Paura, giudizio, possesso…

Quante emozioni cristallizzate ci incatenano, ci limitano e ci sabotano?

Vieni,condividi,sappi. Tocca le mie ferite .

Vieni a me, sii presente, godi le mie sensazioni, i sentimenti le emozioni.

Condividi con me questo momento.

Sappi guardare la mia forza e accogliere le mie vulnerabilità e debolezze. Riconosci i miei doni e la mia bellezza.

Il modo in cui sorrido quando sono piena di gioia, come divento rossa quando mi vergogno, come sto ancora male quando non riesco a gestire i miei problemi.

Tocca le mie ferite con amore, alcune si stanno rimarginando, altre sono ancora aperte. Capisci i miei drammi, i miei traumi passati, quello che ancora mi provoca dolore.

Ascolta tutto con atteggiamento amorevole e attento, è tutto ciò che mi serve, nell’amore.

Beato colui che …

“Benedetto colui che ha imparato ad ammirare, ma non invidiare,

a seguire ma non imitare,

a lodare ma non lusingare,

a condurre ma non manipolare.”

William Arthur Ward

Rose Bianche 23 luglio 1963

La “coscienza attiva” è quella usuale, la coscienza d’ogni giorno e circostanza, nella quale e tramite la quale si vive e si agisce nella vita ordinaria.

Come complemento alla mia lettera d’oggi:

“Il mondo ti turberà così a lungo finché ogni parte del tuo essere appartiene al mondo. E’ solo se apparterrai interamente al Divino che diventi libero “.

Sri Aurobindo

Questa è una lettera importante; ti ho già detto .molte volte che questo mondo non può essere interamente cambiato dal colpo di bacchetta magica di una fata.

Questo mondo è un mondo d’ignoranza e falsità e rimarrà così ancora per un lungo tempo a venire …

Ora parli nuovamente della morte come del Nulla; ma questo non è affatto vero, è una grosso inganno. La morte non è un nulla, è solo una transizione tra due vite terrene nel mondo e la natura di questa transizione dipende dalla qualità della vita precedente.

Morire non risolve il problema nè supera le difficoltà. Così, anziché pensare di sbarazzarsi del corpo, che è un’azione inutile e dannosa, bisognerebbe che tu ti liberassi dall’ ego, piccolo, sciocco ed egoista ed allora tutti i tuoi dispiaceri scompariranno.

The “Active consciousness” is the usual consciousness, the consciousness of every day and every circumstance – the one in which and by which you live and act in the ordinary life.

As a complement to my today’s letter.

“The world will trouble you so long as any part of you belongs to the world. It is only if you belong entirely to the Divine that you can become free.”

– Sri Aurobindo

This is an important letter – I have told you already many times that this world cannot be changed all on a sudden by the swift stroke of a fairy’s magic wand. This world is a world of ignorance and falsehood and will remain so for still a pretty long time to come ….Now again you speak of death as Nothingness;

but this is quite untrue, it is a big falsehood.

Death is not nothingness, death is only a transition between two earthly lives upon earth, and the nature of the transition depends

on the quality of the previous life. To die does not solve the problem or overcome the difficulty.

So, instead of thinking of giving up your body – which is a useless and harmful action, -you ought to give up the small, silly and selfish ego -and then all your troubles will be over.

Passato – Presente – Futuro

Rimpiangere l’amore
é come sedersi all’angolo,
con una corona in testa,
a chiedere la carità.

Pretendere l’amore,
é la strada più corta
verso
l’infelicità.

Promettere amore,
é il peggior insulto
che puoi fare a dio.

( passato.. futuro.. presente)

Serve a te

A che serve mostrare la propria Vulnerabilità se poi verrà calpestata?
A che serve mostrare i propri limiti se poi non verranno rispettati?
A che serve manifestare la propria Fragilità se poi verrà usata contro
di Te?

A che serve?
Serve… cazzo se serve!

Serve a Te.

A comprendere che lo puoi fare…
Che non hai perso nulla…
Che hai fatto ciò che potevi fare…
A comprendere che nessuno ama la tua Durezza ma che Tutti hanno paura della tua Fragilità.
Perchè la Fragilità chiede inevitabilmente agli altri una azione di Cuore.
La Durezza crea il pretesto buono per non Amare Abbastanza.
Ma …Tu continua!
Non fermarti …
Essere Vulnerabili e Fragili è Espressione
di Forza,
la Forza di essere
Se Stessi.

 

Principio del Vuoto (Joseph Newton) Il Volo del Mattino (Fabio Volo)

Cos’è per te la Felicità ?

Diego  =

il DIVANO!!

….la felicità per me è quella sensazione di “pienezza”, di totalità. quel sentire di ESSERE parte di un mistero eterno in continuo movimento in cui va tutto bene così com’e’ ! la felicità è meraviglia.

…. ed è a forma di vulva!

IN SINTESI: quel momento in cui stai perfettamente bene con te stesso ❤

(…e non vale sei davanti a youporn! 😂😂)

però come diceva si Austin pericolo Powers: la felicità è un momento orgasmico
ricordate……invece di dire fico! orgasmico!

img_4977

Che tipo di strega sei secondo il tuo segno zodiacale

Che tipo di strega sei secondo il tuo segno zodiacale

Ariete: Strega del Sangue.
Le streghe nate sotto il segno dell’Ariete sono benedette con la capacità di lanciare potenti incantesimi, di usare le Candele Magiche e domare le correnti di energia. Non hanno bisogno di molto per potenziare la loro magia, solo la loro passione ardente!
Questo deriva dal fatto che il primo segno dello Zodiaco è quando il fuoco riprende il suo potere. Il sole entra nell’equinozio di primavera e la natura rinasce. Nel loro sangue, le onde di energia sono pronte a infiammare le loro passioni.

Toro: Strega Elfo.
Le streghe nate sotto il segno del Toro sono molto in sintonia con il potere della Terra e della Natura. Esplorano e sfruttano con piacere i poteri delle erbe e, soprattutto, i poteri della loro sessualità.
Il primo dei segni della terra nasconde in sé tutta la forza della natura. Hanno questa magnifica capacità di rendere tutto fertile, come i fiori che sbocciano. Questo è il vero potere degli Elfi. Portando la vita della natura ovunque intorno a loro.

Gemelli: Strega dell’Energia.
Le streghe nate sotto il segno dei Gemelli hanno una naturale capacità di percepire i cambiamenti nei livelli di energia che li circondano. Hanno un’intuizione estremamente sensibile e possono facilmente inviare e ricevere energia per il passato, il presente e il futuro.
Di tutti i tipi di streghe sono quelli con la natura più versatile. L’energia è come il vento e cambia sempre direzione. Come i loro sbalzi d’umore, possono capovolgere tutte le energie. Possono trasmettere energia negativa a positiva e viceversa a seconda del loro stato emotivo. La loro natura avventurosa li rende grandi nel manipolare l’energia astrale.

Cancro: Strega della Cucina.
Le streghe nate sotto il segno del Cancro sono inclini a lavorare la loro magia al chiuso sfruttando l’energia fornita dalle forniture domestiche come cibo e rimedi. I Cancro sono le streghe della cucina che preparano sempre le loro pozioni con per la perdita dell’amore e dell’affetto.
Come abbiamo già visto, lo stomaco deiCancro è molto sensibile in quanto è la parte del corpo che diluisce e trasmuta l’energia, proprio come la cucina. Hanno la straordinaria capacità di dare le loro benedizioni lunari a tutto ciò che vogliono e toccano. Le maree della luna incantano le loro pozioni e i loro incantesimi.

Leo: Strega Incantatrice.
Le streghe nate sotto il segno del Leone hanno una capacità naturale di catturare l’attenzione degli altri rendendole delle veree proprie illusioniste di talento. Possono facilmente ipnotizzare persone/animali e incantarli.

Di tutti i tipi di streghe, il Leone è benedetto dal sole. Il Sole è il loro governatore e mentre i pianeti si muovono intorno al Sole, così fanno le persone intorno ai Leoni. Hanno questa incredibile capacità di attirare ciò che vogliono, a patto che concentrino la loro energia.

Vergine: Strega Eremita.
Le streghe nate sotto il segno della Vergine sono estremamente potenti nella pratica magica purché possano rimanere concentrate. Tendono a reinventare il loro sé magico nel silenzio della Natura, sia che si tratti dei Boschi Verdi o dei pacifici Mari di Smeraldo.
La Vergine,come suggerisce il nome, la Vergine/non toccata, ha bisogno di tempo per se stessa. Di tutti i tipi di streghe, sono quelle che hanno bisogno di trovare un modo per esplorare la ricchezza dei loro poteri da sole. Solo quando trovano il loro vero potenziale. possono tornare ad essere fantastiche nelle loro cerchie sociali.
La messa a terra può aiutarli a bandire la negatività. Vai da qualche parte dove ti senti sicuro e solo (preferibilmente in una foresta o vicino al mare). Respira per pochi minuti e lancia un incantesimo.

Bilancia: Strega della Musica.
Le streghe nate sotto il segno della Bilancia sono benedette dall’ispirazione e di solito sono estremamente talentuose nelle arti e nei mestieri. Le Streghe della Bilancia possono facilmente comporre incantesimi e persino cantarli per potenziare le loro vibrazioni magiche.
Tra tutti i tipi di streghe, questo è ciò che leez definisce: arte e ispirazione. Certamente hanno bisogno di equilibrio e armonia per lavorare la loro magia. Per fare ciò, è necessario trovare un modo per centrarsi. Solo così impareranno quanto sono brave. Componi stasera un incantesimo semplice e lancialo con la tua musica!

Scorpione: Strega Notturna.
Le streghe nate sotto il segno dello Scorpione si sentono ispirate e “illuminate” durante le ore di mezzanotte, quando il silenzio prevale e l’oscurità afferma il suo predominio. Non confondere le tenebre con il male. Gli Scorpioni stanno semplicemente percependo ciò che è nascosto.
Ciò che è nascosto e segreto accende la loro curiosità e risveglia i loro potenti istinti. Hanno questa incredibile capacità di grattare la superficie per trovare ciò che è nascosto sotto. Questo è il modo in cui apprendono così tante cose. Di tutti i tipi di streghe l’astrologia li definisce come le più saggie dello zodiaco. Possono provare timore ma cercano di spingere indietro la paura. A mezzanotte, vai fuori in un luogo sicuro e solitario. Guarda i cieli e parla alla notte del tuo desiderio!

Sagittario: Strega del Tuono.
Le streghe nate sotto il segno del Sagittario sono le figlie di Zeus/Giove/Thor, il Dio del Tuono. Hanno una grande capacità di dirigere una corrente di energia molto “spessa” e focalizzata verso qualunque cosa desiderino. Sono saggie e giuste e possono lanciare una magia davvero potente.
Tra tutti i tipi di streghe, la Strega del Tuono è colei che si può spingere oltre e spezzare le catene in tutta saggezza e ottimismo. Dove il tuono colpisce tutto è possibile. Concentrati sulle tue mani e pensa e ripensa ai tuoi desideri più e più volte. Quando ti senti pronta esprimi il tuo desiderio come un tuono che esplode dalle tue mani verso il tuo obiettivo. Qui troverai come dirigere l’energia.

Capricorno: Strega Verde.
Le streghe nate sotto il segno del Capricorno sono quelle che possono ugualmente facilmente affermare il loro dominio magico sia nella Natura che nel Territorio Urbano. Possono attingere al potere della natura e essere guidate nella loro carriera e nella vita di tutti i giorni.
Saturno il cosiddetto “Pianeta delle Streghe” governa il Capricorno dando loro la capacità di comandare le forze elementali con amore e disciplina. Esci a fare una lunga passeggiata e cerca quel “albero speciale” con cui ti senti connesso. Abbraccia l’albero e diventa un tutt’uno con esso e una volta che sei pronta invia un po ‘di energia magica al futuro, nella tua carriera o ovunque lavori. Qui puoi imparare di più sulla messa a terra!

Acquario: Strega delle Stelle.
Le streghe nate sotto il segno dell’Acquario sono molto in sintonia con le sfere dei pianeti e delle stelle. Una volta che guardano nel cielo notturno, sanno solo che fanno parte di qualcosa di più grande e possono dirigere con successo l’energia stellare in questo Mondo.
Le stelle sono come una ragnatela gigante di cui fanno parte. Osservando le stelle, l’Acquario sa e sente che non è mai solo. Tutti sono collegati. Passato, presente e futuro. Quindi, tutto è possibile. Durante la notte, scendi e parla alle stelle dei tuoi desideri!

Pesci: Strega Fatata.
Le streghe nate sotto il segno dei Pesci possono facilmente mischiarsi con il Mondo delle Fate e trascendere il piano Fisico. Queste dolci streghe possono facilmente invitare fate nelle loro vite e stabilire una connessione salda e fruttuosa con lo spirito della natura.
Tra tutti i Tipi di Streghe, una Fata Strega è colei che vive in questo mondo ma sicuramente appartiene ad un altro. Non un singolo Pesci in realtà si sente al 100% in sintonia con il mondo materiale. Sanno tutti in profondità che mancano della verità più grande. Così da un’età molto giovane stanno cercando di visualizzare e localizzare il mondo in cui si adattano veramente. Pianta qualche Digitale vicino a casa tua e ogni mattina invita lo spirito della natura a venirci a vivere.

36236600_10215407687492912_6988615233220640768_n

Quando riordiniamo il cuore

Quando ci confrontiamo con situazioni di intimità e sessualità che ci fanno sentire vergognose per la nostra dipendenza o per i nostri bisogni emotivi, vuote, sole o tradite, spesso abbandoniamo la nostra saggezza sottostante, i nostri bisogni basilari: bisogni autentici, sacri e importanti. A prescindere dalle nostre scelte passate, da quanto ci siamo curate, dal fatto che stiamo o meno in una relazione ora, quasi certamente ci troviamo a dover affrontare una serie di problemi perché portiamo ancora dentro di noi l’impatto residuo dei nostri amanti del passato.

Quando noi donne apriamo il nostro corpo a un altro, ci apriamo non solo al potere e all’amore, ma all’incredibile vulnerabilità e a qualsiasi altra cosa si stia muovendo all’interno dei nostri partner o tra noi nella relazione.

Liberarci dagli amanti del passato. Con gratitudine e grazia rimettiamo agli amanti del passato le energie che gli appartengono, in modo da poter viaggiare liberamente in avanti sul nostro cammino. Chiariamo le energie più impegnative: tradimenti, perdita di potere, rimpianti e così via. E’ un processo per rafforzarsi e sintonizzarsi e il primo passo è quello di ritornare a casa, tornare alla residenza nel nostro corpo di donna, nella nostra sessualità e nella nostra essenza femminile. Il corpo della donna così com’è stato creato è un magnifico e bellissimo Tempio Vivente.

Riordiniamo le energie e l’impatto dei modelli che rimangono dentro di noi, questo ci riconduce alla nostra verità, alla nostra forza, alla nostra integrità e, soprattutto, alla capacità di auto-difenderci, di conoscerci e di supportarci qualsiasi cosa succeda. Riaffermiamo i nostri confini, riempiamo la nostra coppa, con gratitudine e con grazia rimettiamo gli amanti del passato nel luogo a cui appartengono, fuori di noi e dal nostro percorso, in modo da poter viaggiare liberamente andando incontro al nostro futuro.

Continua a leggere “Quando riordiniamo il cuore”

Smetti la Paura

Paura di fare quella telefonata.

Paura di quel colloquio, paura di quell’esame.

Paura di lasciarsi andare.

Paura di innamorarsi.

Paura di sentire troppo, paura di non sentire più niente. Paura della delusione, paura di sbagliare. Paura di pentirsi.

Smettiamola di affrontare ogni cosa come se fossimo al fronte. Non stiamo rischiando la vita.

Chiediamoci sempre cosa stiamo rischiando davvero, e impariamo a distinguere tra rischi concreti e paure infantili che ci portiamo dietro.

Non tutto è pericolo, non oggi che sei un adulto.

Sbagliare è umano. Ti insegna a tentare nuove strade, a perseverare, a sorridere di te, a non abbandonare ciò in cui credi.

Scegliere le proprie paure è scegliere di non vivere. Tutto, tutto ha un rischio, ma è un rischio relativo rispetto a quello di smettere di vivere e sentire. E rischiare è emozionarsi, è sentire pulsare il sangue nelle tue vene. Si ride, si piange, si sbaglia, si ottiene, si impara, si perde, ci si arrabbia, si ricomincia. Vivere è bello per questo.

Lascia cadere il pensiero, e muovi i tuoi passi.

L’azione è il miglior antidoto ad un pensiero paralizzante.

Una stanza buia può far paura finchè non decidi di accendere quella luce. E vedere davvero.

Respira, sei vivo.

E nient’altro conta.

[ Sette Secondi, ©2018 Oscar Travino]

Il Primo passo

Il primo passo non ti porta dove vuoi,

ti toglie da dove sei.

[Alejandro Jodorowsky]

Lettera di una Strega all’Uomo

…perchè solo insieme possiamo salvare questo mondo.

Lettera di una Strega all’Uomo

Caro uomo

oggi scelgo di parlarti guardandoti dritto negli occhi, no, io non abbasserò lo sguardo e non camminerò mai più un solo passo dietro di te. So che è difficile accettarlo dopo millenni di separazione, ma da oggi io camminerò accanto a te e alla tua altezza.

Se avrai il coraggio di guardarmi negli occhi coglierai la mia determinazione, vedrai l’onestà e la sincerità.

Vuoi sapere cosa vedo nei tuoi occhi?

Paura.

Vedo che non sai più qual è il tuo posto nel mondo, perchè il vecchio sistema si sta sgretolando, ed esso era fondato sul silenzio, la sottomissione del femminile.

Qual’è la tua paura?

Hai paura di perdere una supremazia che non è mai stata veramente tua?

L’uomo ha creato la propria identità sull’inferiorità femminile, ed ora che nel mondo milioni di donne si svegliano al loro potere, l’uomo perde l’identità, si sente minacciato. Si sente respinto.

Non è te che la donna respinge.

Noi respingiamo ogni tipo di imposizione su cosa è giusto e cosa no, rifiutiamo la violenza, la guerra in cui muoiono innocenti e colpevoli.

Noi rifiutiamo un mondo in cui regna la legge del più forte, rifiutiamo l’eterna competizione che porta sempre al fallimento.

Sei cresciuto nel ventre di una donna, un luogo dove accade la magia.

Sei stato dato alla luce attraverso un Portale Sacro, sei stato concepito attraverso il miracolo del ciclo mestruale che è puro , pulito e benedetto.

Ogni volta che ci colpisci, che ci offendi o umili, colpisci, offendi e umili anche te stesso.

Ogni volta che ci uccidi, tu stai uccidendo il futuro, lo stesso luogo in cui sei stato creato.

La donna ora non vuole essere più ingannata dalle parole, non crede più di essere debole e di aver bisogno dell’uomo per sopravvivere, sa di non essere nè meno coraggiosa nè meno intelligente, e sa di non aver bisogno di maestri.

Io sono la discendente di un antico lignaggio femminile che non ha mai voluto accettare il posto che l’uomo le aveva dato.

Io sono l’ultimo anello di una catena di donne coraggiose che si sono alzate in piedi contro ogni sottomissione e disuguaglianza, contro le false supremazie, le idee religiose del Dio che è ad immagine e somiglianza tua e non mia.

Io sono la discendente di donne che hanno perso la vita per la mia libertà, di donne che sono state bruciate per mettere a tacere la loro voce che ha superato la morte e il tempo e rinasce ora nella nostra gola.

Io sono la discendente di quelle che avete chiamato streghe.

E questa strega oggi sta davanti a te e ti guarda negli occhi, questa strega allunga la mano verso di te e ti cede il posto accanto a lei, perchè solo insieme possiamo salvare questo mondo.

Quindi ti chiedo uomo, sconfiggi la paura, prendi la mia mano e permettimi di imparare con te a conoscere l’uomo nuovo.

Siamo nati da un atto d’amore e solo l’amore può salvarci….

Hyedra de Trivia

statuetta turchia Çatalhöuyük

Cara Vecchia Milano, quando i gesti erano fiori di tenerezza – Milano Post

via Cara Vecchia Milano, quando i gesti erano fiori di tenerezza – Milano Post

Il cerchio è l’altare della natura.. per gli Indiani d’America – Rituale e spiegazione — IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

I nativi americani usano il cerchio di pietra per insegnare i cicli e i segreti della natura. RAPPRESENTAZIONE DELLA FIGURA DEL CERCHIO Il cerchio oltre alle quattro stagioni, con la sua divisione indica i quattro punti cardinali, Nord, Est, Sud, Ovest, ma anche l’acqua, l’aria, il fuoco, la […]

via Il cerchio è l’altare della natura.. per gli Indiani d’America – Rituale e spiegazione — IL MONDO DI ORSOSOGNANTE

Le cose non dette — Giuliana Campisi

Tante vite ho trascorso sotto cieli diversi con il cuore tremante di paura ed ogni volta ho detto addio perché le cose non dette diventavano troppe – era un pasto eccessivo anche per la mia fame – E risalivo il fiume come un’argentea anguilla per nascere nuovamente mille volte ancora spogliandomi da quella ruvida pelle […]

via Le cose non dette — Giuliana Campisi

La Donna-Medicina che abbiamo dentro — Figlie della Madre

Tutte le donne-amore sono donne-medicina. Stiamo parlando di donne che sono piene di forza, che regalano bontà a coloro che le circondano, che guardano la vita con occhi sereni, che stanno bene con la loro identità, che curano con un semplice bacio. Una donna-medicina è colei che infonde energia, trasmette affetto, abbraccia l’amore con amore, […]

via La Donna-Medicina che abbiamo dentro — Figlie della Madre

Monologo di jodorowsky letto da Fabio Volo

Eloise – Diario di una Donna

download0984

Questa mattina dobbiamo partire,andiamo via per il weekend .

Sono stata sveglia tutta la notte a dubitare della mia fede nella fede,insomma non avevo sempre avuto fede . Fede che mi avrebbe lasciato entrare nella sua vita. Fede che avrebbe detto Ti Amo .

Dice : dobbiamo correre siamo in ritardo, perdiamo l’areo . Lo fermo,aspetta, aspetta un attimo, metti giù le valigie, posale un momento.

Mi gurda con occhi a forma di dubbio. Che c’è ? Ricambio lo sgurdo e dico, mi serve un segno.

Tu mi hai chiesto di avere fede però io sento che la sto perdendo, è cosi…. lui risponde, come nei film biblici con una voce che arriva dall alto ?

Dimmi che sono quella giusta . Non è necessario che tu lodica a tua madre o al mondo intero. E’ sufficente che tu lo dica a me .

eccolo …un lungo silenzio .

Io non ce la faccio, mi trattiene mi chiede di salire in macchina . Parlo, escono parole sincere, ti amo ma non posso. Mi trattiene dicendomi: quindi è finita ? Giro le spale e torno in casa, affacciandomi alla finestra vedo la macchina allontanarsi . Lui se ne andò e io piansi per una settimana . poi capi che io ce l’ho la fede, fede in  me stessa . Fede che un gg incontrerò qualcuno sicuro che sono io quella giusta .

 

 

 

 

Eloise – Il Diario di una Donna

download34

Perchè lei ? Solo questo mi chiedo.

Perche Lei ! Solo una Parola, semplice . Lei è semplice credondosi donna di molto spessore e interessante e lo è, ma non è una donna libera . Ma la semplicità per lui è che non dia probemi e fa tutto cio che lui chiede . Come mai non hai visto nulla di noi? come Robert Redford nel film “Come eravamo”.

Robert Redford è follemente innamorato si Barbara Streisand ( Katy) , però non riesce a stare con lei perchè è troppo complicata e ha un enorme massa di capelli ricci, cosi lui la lascia e si mette con una normale ragazza dai capelli lisci .

Signore io ho avuto una rivelazione e più di una . Le donne si dividono in due gruppi, le ragazze semplici e le ragazze Katy . io sono una ragazza Katy .

La Mia amica Artista – io piango sempre nell ultima scena del film , qundo katy vede Hubbel davnti all albergo con la sua nuova moglie,si avvicina a lui,allunga la mano, gli sposta i capelli dalla fronte e gli dice : la tua ragazza è adorabile Hubbel  .

La mia amica si commuove e piange a queste parole . tu cosa faresti …..

E ora devo andare. Tornando a casa,salgo sulla mia moto,non riuscii a resistere alla tentazione di dare un occhiata ai grandi festeggiamenti,non riuscii a citofonare ne a bussare a quella porta. Non avevo nemmeno intenzione di entrare ma era proprio la strada a portarmi li, inconsciamente diventava proprio di strada .

Li vedo stanno salendo in auto. Lui incrocia il mio sguardo . Chiede all’autista di aspettare un momento accosta la portiera dalla macchina e si dirige verso di me .

Avevo una scelta, potevo fuggire o restare li e fargli la domanda che se non gli avessi fatto mi avrebbe tormentato forse per il resto della vita . O forse no .

Siamo uno di fronte alla altro,mi dice : tre metri per preparare una frase ad effetto .

io – Hey ho una domanda per te . Perchè non hai scelto me ? tentenna un secondo pronunciando il mio nome . Lo fermo e chiedo, perfavore ho davvero bisogno di sentirtelo dire. Su avanti fà l’amico.

lui – Non lo so, era diventato difficile, e lei è cosi …..

io – Allungo la mano al suo viso, sposto leggermete i capelli dalla fronte e gli dico : la tua ragazza è adorabile Hubbel

lui – non capisco

io – non hai mai capito

Andando via pensai a una cosa. Ok , una cosa l’ho capita, non ero riuscita a domarti …. ma il vero probelma è che lui non era riuscito a domare me . Forse certe Donne non sono fatte per essere domate,forse hanno bisogno di restare libere,fin che non trovano qualcuno altrettanto selvaggio con cui correre .

 

 

Eloise – Il Diario di una Donna (e degli uomini)

Io Eloise – E’ come il quesito della sfinge, perché ci sono tante fantastiche donne non sposate e nessun fantastico uomo non sposato . Sono questi gli argomenti della mia rubrica e le mie amiche sono un’inesauribile fonte di informazioni .

Lui il fissato della palestra ( non in forma) – Quando sei tra i venti e i trenta le donne fanno il bello ed il cattivo tempo . ma quando sei un  buon partito fra i 30 e i 40 sembra che vogliano divorararti improvvisamente, sono gli uomini ad avere le carte in mano , io lo chiamo il ribaltone dei 35 anni .

Lui Il palestrato figo  – E tutta questione di eta e di biologia, insomma se ti sposi è per avere figli no ?e non vuoi una che abbia piu di 35 anni , perchè dovresti farli immediatamente perchè è finita . Queste donne dovrebbero lasciar perdere il matrimonio e divertirsi e basta .

La mia amica – La rossa   – una mia cara amica usciva sempre con dei tipi estremamanete sexy , cosi per divertirsi e basta . Un giorno si è svegliata ed aveva 41 anni , nessuno voleva più uscire con lei , crollò fisicamente e psicologicamente, non riusci a tenersi il lavoro e tornò in campagna a vivere con sua madre . Non sono queste le storie che fanno sentire a disagio gi uomini .

La mia amica – L’artista – Il vero disagio è che si sentono disagiati dalle donne di successo. Se vuoi acchiapparli devi tenere la bocca chiusa e giocare secondo le regole .

Il mio amico – L’informatico  – Credo fermamente che l’amore conquisti tutti ma non gli si da abbastanza spazio . E’ proprio questo che manca, lo spazio per il romanticiscmo, si, è questo che manca a Milano !

Lui lo scalatore – Il problema sono le loro aspettative , le donne meno giovani non si accontentano di chi è sulla piazza .

La mia amica – La rossa  – Quando arrivi a 35 anni , ti chiedi . perchè dovrei accontentarmi ! no no

Lei L’artista – Piu il tempo passa e più la nostra selezione si riduce ad un gruppo ristretto purtroppo .

Lui lo scalatore –  Le donne vogliono solo l’attore figo pieno di soldi, non c’e’ una donna in tutta Milano che non abbia rifiutato una decina di tipi fantastici perche ciccioni o bassi o poveri .

Lei La rossa – io sono uscita con anche uomini bassi poveri o ciccioni e anche con gli atri, non c’è nessuna differenza, sono tutti egocentrici irriconoscenti,quanto quelli carini .

Lui Lo scalatore – Perchè queste donne non accettano di sposare un uomo grasso? perchè? perchè non decidono di maritarsi con una bella affascinante palla di lardo .

 

526429_10151503614153643_2006100161_n

 

 

Ti Amo Nonna

È tutta dentro di te la tua forza . Ascoltati !

Cosa non deve mancare ?

Ascolta il cuore

Cosa senti dentro di te

Cerchio di tamburi Floristeria Lambrate

Cerchio di tamburi Floristeria Lambrate

Karma

Consapevole del Sé

tumblr_ndhytzAgmE1tmcrpwo1_500

Non esiste

33058897_2150131745001634_8176711626628530176_n.png

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: