Vediamo i numeri Doppi ?? 

Cosa significano…

“Il mondo è stato creato con delle frasi, composte da parole, formate da lettere. Dietro queste ultime sono nascosti dei numeri, rappresentazione di una struttura, di una costruzione ove appaiono senza dubbio degli altri mondi ed io voglio analizzarli e capirli perché l’importante non è questo o quel fenomeno, ma il nucleo, la vera essenza dell’universo”. Albert Einstein
I numeri scandiscono le nostre vite. Ora dopo ora. Giorno dopo giorno. Eppure releghiamo loro un ruolo meramente pratico. Sebbene da sempre siano loro attribuiti significati profondi, simbologie arcane. Vale per tutti i numeri. Anche per quelli che incrociamo distrattamente mentre raggiungiamo il lavoro. Per i numeri che visualizziamo dopo un risveglio notturno improvviso. Per i numeri del campanello di casa che, un giorno qualunque, catturano la nostra attenzione. Tutti quei numeri ci dicono qualcosa. O perlomeno tentano di farlo. Ognuno di essi cela un messaggio indirizzato proprio a noi.

Ovviamente nessuno può provarlo, è questione di fede nell’irrazionale. Si crede o non si crede. Ma per fortuna si può cambiare idea. La numerologia, disciplina che studia il significato simbolico dei numeri come l’astrologia studia le stelle, ci aiuta a fare luce sul “dietro le quinte” dell’universo fatto di cifre. Un mondo infinito che aspetta solo di essere riconosciuto ed interrogato. Partiamo allora dai numeri doppi e dalle ore doppie, che tanto fanno discutere gli appassionati di numerologia, professionisti e non. C’è da precisare che non tutti i numeri doppi sono numeri maestri, mentre questi ultimi sono tutti doppi e includono l’11, il 22 e il 33. Essi indicano che c’è la possibilità di integrare notevoli informazioni spirituali attraverso determinate esperienze, spesso probanti.

Il significato simbolico dei numeri doppi

image: http://www.eticamente.net/wp-content/uploads/2016/01/numeri-doppi.jpg

numeri-doppi

22, 11, 17:17, 03:03… a tutti sarà capitato di incrociarli e di farci caso, almeno una volta. Cosa sono e cosa simboleggiano? Dipende dai numeri. Perché il significato varia a seconda delle cifre coinvolte. Basandoci sulle simbologie attribuite più spesso a questi numeri doppi, di seguito espongo i principali significati, che andrebbero ovviamente approfonditi attraverso la lettura di testi di numerologia o il consulto di esperti.

11: novità, nascita. Illuminazione. Invita a una profonda maturazione. Ci suggerisce che siamo sulla strada giusta. Conferisce in alcuni casi poteri extrasensoriali, capacità di decifrare le situazioni in profondità, ma richiede grande energia e sacrificio.

22: costruire un nuovo mondo, nuove vite. Il 22 è infatti segreto della creazione. Nella cabala si riferisce agli scontrosi, alle persone serie ma un po’ rigide.

33: servizio universale, amore profondo e incondizionato. E’ il numero di Cristo, associato alla capacità di amare e di assumersi grandi responsabilità. Ma se l’energia del 33 non viene ascoltata, può trasformarsi in forza esplosiva di tipo negativo. E’ associato anche alle persone anziane.
 
44: raggiungimento dell’equilibrio fra spirito e materia all’interno di noi stessi. E’ un numero che invita alla riappacificazione, alla fiducia e alla concordia.

55: raggiungimento della libertà personale, bisogno di essere se stessi senza maschere. E’ numero della forza fisica, delle difficoltà nelle imprese concrete.

66: bisogno di responsabilità ma in chiave creativa. Necessità di rinascita.

77: bisogno di introspezione e rivelazione. Numero dell’ordine e della disciplina, ci invita a ritrovarli nella nostra vita.

88: conoscenza dell’abbondanza e dell’integrità. E’ il numero degli avvenimenti fortunati, dei successi che giungono per combinazione.

99: completamento di un ciclo evolutivo. Si è pronti per un salto in avanti.

11:11

Il doppio 11 è associato all’equilibrio ma anche al ripresentarsi di un ciclo esistenziale, alla ripetizione di una fase già vissuta in passato.

12:12

Nuovo inizio ma anche armonia. Il numero 12 doppio include entrambi, visto che comprende sia l’energia dell’1 che del 2. Ci invita ad avere pensieri positivi sul futuro, visto che quest’ultimo dipende proprio da essi.

13:13

E’ il momento di esprimersi creativamente senza timore, approfittando della fase propizia, dell’ottimismo che ci favorisce in tal senso. Ma è anche una fase in cui siamo chiamati a comprendere la nostra via autentica.

14:14

Nella vita, per attirare positività, è necessario adottare un atteggiamento positivo. Ed è proprio questo il suggerimento del doppio 14.

15:15

Se l’1 ci invita a considerarci creatori del nostro mondo, il 5 ci spinge a prendere in mano la nostra vita, accogliendo se necessario il cambiamento pur di portare a compimento i nostri obiettivi.

16:16

E’ una fase di potenziale crescita spirituale da non lasciarsi sfuggire.Questo suggerisce ildoppio16. Conosci te stesso.

17:17

E’ il momento di apprendere una lezione di vita fondamentale dal punto di vista spirituale e individuale. Che questo comporti cambiamenti è probabile ma non c’è nulla da temere, saranno positivi.

18:18

Il doppio 18 incoraggia ad avere fede in se stessi e nella propria realizzazione professionale.

19:19

Una fase esistenziale è giunta al capolinea, il cambiamento è alle porte ed è necessario accoglierlo serenamente.

22:22

E’ un monito: ogni cosa avviene per un motivo. Il caso non esiste. E l’amore è fondamentale per proseguire serenamente il proprio destino. Amore inteso in senso lato.

23:23

Il doppio 23 è correlato alla creatività e difatti invita chi lo incontra sul proprio cammino ad esprimersi in modo anticonformista, senza paura. Ma è anche un invito a dedicarsi all’altruismo.

Annunci

Che cos’è l’Alchimia 


Che cos’è l’Alchimia?
L’Alchimia è allo stesso tempo un’Arte e una Scienza che si proponeva come obiettivo la ricerca di un elisir capace di trasmutare il piombo ed altri metalli di base in oro.
Si proponeva per analogia di prevenire l’invecchiamento del corpo umano e raggiungere l’immortalità.
L’Alchimia è sia una filosofia, sia un antico sistema di pratica che si occupa della distillazione dell’elisir della longevità o Pietra Filosofale, che permette l’ottenimento di una Conoscenza Superiore.
L’Alchimia è essenzialmente una pratica che:

Lavora con gli Elementi (Acqua, Fuoco, Aria, Terra ed Etere)

Crea un Nuovo Corpo Fisico (Rigenerazione, Guarigione)

Sviluppa Nuovi Poteri della Mente

Permette l’Illuminazione Spirituale

L’Alchimia lavora a Livello Fisico attraverso tecniche che trasformano il corpo internamente a livello bioelettrico. Il corpo fisico è l’athanor dell’alchimista, il corpo fisico è la sua officina ed il suo laboratorio.

In particolare il lavoro consiste in:

Costruzione di un Corpo Energetico Coerente e Strutturato (Corpo d’Oro, Corpo Immortale, Drago)

Aumentare Salute e Longevità

Ringiovanimento e Rigenerazione degli Organi Interni

Costruzione di uno Schermo di Potenza (Protezione)

Imparare ad Emettere Bioenergia

Sviluppare Vitalità ed Energia Fisica

L’Alchimia lavora a Livello Mentale attraverso tecniche che

Amplificano le Capacità Mentali, il cosiddetto Potere Mentale

Sviluppano l’Attivazione del Cervello Oltre il 10% della Media

Permettono di Controllare la Propria Mente (ad esempio per superare cattive abitudini)

Aumentano la Presenza Mentale

Cambiamenti Reali nell’Immagine di Sè e nella Fiducia in Sè Stessi

Permettono di Interagire con l’Ambiente Esterno

L’Alchimia lavora a Livello Spirituale attraverso tecniche che permettono

L’Apertura del Terzo Occhio

Aumentare la Sensibilità Psichica

Imparare a Separare lo Spirito (OBE)

Sviluppare il Potere negli Stati del Sogno

Conoscenza Spirituale

Connessione dello Spirito con Mente e Corpo

Un Alchimista trasmuta se stesso attraverso tre fasi

Solido –> Liquido –> Gassoso

un po’ come l’acqua che può passare da ghiaccio, a liquido a vapore, così gli alchimisti parlavano di trasmutazione attraverso Sale, Mercurio e Zolfo.

Le Tre Fasi possono anche essere associate al passaggio tra Nigredo, Albedo e Rubedo.
Come fare?
Si tratta di un processo di trasmutazione che richiede tempo, normalmente 3 anni per fase, una decina di anni… anche se il processo dipende da quanto si pratica e può essere accorciato anche a 2-5 anni.

Sicuramente non si tratta di premere un interruttore o di acquisire capacità dal giorno alla notte.
L’addestramento fisico, mentale e spirituale dev’essere quotidiano e deve comprendere appunto questi Tre Pilastri (corpo, mente e spirito), seguendo dettagliatamente le tecniche dell’intero processo alchemico.

Mi dissero ….


Mi dissero di non prendere la strada nel bosco per via del lupo Cattivo!
*Ma io…… amavo quel Lupo
Mi dissero di non credere alla luna!
*presi la luna in mano e ne feci , faro per la mia via……